Sergio Buccieri Evangelista

Sai che Gesù è il sommo sacerdote?

PERCHÉ DIO HA ISTITUITO IL SACERDOZIO?

 

Costituzione del sacerdozio Esodo 28:1-43 (come mediatore)

Dio ha istituito il sacerdozio per il suo popolo, affinché vi sia una persona che nella sua presenza può intercedere per i figli d’Israele e per i peccati che avrebbero commesso.

Esodo 28:11,12

11 Inciderai su queste due pietre i nomi dei figli d’Israele come fa l’intagliatore di pietra nell’incisione di un sigillo; le farai inserire in castoni d’oro.

12 Metterai le due pietre sulle spalline dell’efod, come pietre di ricordo per i figli d’Israele; e Aaronne porterà i loro nomi davanti all’Eterno sulle sue due spalle, per ricordo.

 

Questo è il motivo perché Dio ha istituito in mezzo al suo popolo il sacerdozio; e fu vestito di vesti sacerdotali davanti al Signore Dio, queste avevano un valore particolare per Dio.

Il valore che le vesti sacerdotali avevano era di grande valore, non soltanto che erano fatte di stoffa particolare e in esso vi era oro; ma vi erano inserite pietre di grande valore.

Le pietre di valore erano: Sardonio, topazio, smeraldo, turchese, zaffiro, diamante, giacinto, agata, ametista, grisolito, un’onice e un diaspro.

Naturalmente questi valori che rappresentano queste pietre, oggi si hanno in Cristo Gesú;

1 Corinzi 1: 29-31

29 affinché nessuna carne si glori alla sua presenza.

30 Ora grazie a lui voi siete in Cristo Gesù, il quale da Dio è stato fatto per noi sapienza, giustizia, santificazione e redenzione,

31 affinché, come sta scritto: «Chi si gloria, si glori nel Signore».

 

1 Pietro 2: 7 Per voi dunque che credete essa è preziosa, ma per coloro che disobbediscono: «La pietra, che gli edificatori hanno rigettato, è divenuta la testata d’angolo, pietra d’inciampo e roccia d’intoppo che li fa cadere».

 

Si legge, che le vesti avevano un significato spirituale

 

Esodo 28:12 Metterai le due pietre sulle spalline dell’efod, come pietre di ricordo per i figli d’Israele; e Aaronne porterà i loro nomi davanti all’Eterno sulle sue due spalle, per ricordo.

 

Doveva portare il peso del popolo davanti all’Eterno, e questo per noi l’ho fa Gesú

 

Romani 8: 34 Chi è colui che li condannerà? Cristo è colui che è morto, e inoltre è anche risuscitato; egli è alla destra di Dio, ed anche intercede per noi.

 

Ebrei 7: 24-28 24 ma costui, perché dimora in eterno, ha un sacerdozio che non passa ad alcun altro,

25 per cui egli può anche salvare appieno coloro che per mezzo suo si accostano a Dio, vivendo egli sempre per intercedere per loro.

26 A noi, infatti, occorreva un tale sommo sacerdote, che fosse santo, innocente, immacolato, separato dai peccatori ed elevato al di sopra dei cieli,

27 che non ha bisogno ogni giorno, come quei sommi sacerdoti, di offrire sacrifici prima per i propri peccati e poi per quelli del popolo, poiché egli ha fatto questo una volta per tutte, quando offerse sé stesso.

28 La legge, infatti, costituisce come sommi sacerdoti uomini soggetti a debolezza, ma la parola del giuramento, che viene dopo la legge, costituisce il Figlio reso perfetto in eterno.

 

Esodo 28:8 La cintura artisticamente lavorata, che è sull’efod, sarà dello stesso lavoro dell’efod: d’oro e di filo color violaceo, porporino, scarlatto e di lino fino ritorto.

 

La cintura nel nuovo testamento, è rappresentata come la verità.

 

Efesini 6:14 State dunque saldi, avendo ai lombi la cintura dellaverità.

 

Il lino fino, sono le opere giuste dei santi.

 

Apocalisse 19:8 E le è stato dato di essere vestita di lino finissimo, puro e risplendente, poiché il lino finissimo sono le opere giuste dei santi».

 

Il pettorale Esodo 28:15 Farai pure il pettorale del giudizio, artisticamente lavorato; lo farai come il lavoro dell’efod: d’oro, di filo violaceo, porporino e scarlatto, e di lino fino ritorto.

 

Questa è l’opera dello Spirito Santo

 

Giovanni 16: 8 E quando sarà venuto, egli convincerà il mondo di peccato, di giustizia e di giudizio.

Il mantello Esodo 28: 31 

31 Farai anche il mantello dell’efod, tutto di color violaceo.

32 Nel suo mezzo vi sarà un’apertura per passarvi il capo; tutt’intorno all’apertura vi sarà un orlo di tessuto lavorato, come l’apertura di una corazza, perché non si strappi.

 

Il mantello aveva dei campanelli d’oro interno all’orlo, e quindi ogni volta che il sacerdote faceva il servizio nella presenza di Dio, si sentiva il suono.

Come si può leggere il sommo sacerdote nel nuovo testamento è, il nostro signore Gesú Cristo.

 

Ebrei 2: 17 Egli doveva perciò essere in ogni cosa reso simile ai fratelli, perché potesse essere un misericordioso e fedele sommo sacerdote nelle cose che riguardano Dio, per fare l’espiazione dei peccati del popolo.

 

Anche noi essendo fatti sacerdoti da colui che ci ha chiamati a quest’alta vocazione

 

Apocalisse 1: 6 e ci ha fatti re e sacerdoti per Dio e Padre suo, a lui sia la gloria e il dominio nei secoli dei secoli. Amen. Noi pure quando andiamo nel luogo santissimo, dobbiamo portare le vesti sacerdotali, affinché possiamo essere esauditi.

 

Nel libro del Levitico, si può leggere per quale ragione il sacerdote faceva il servizio.

 

Levitico 4:1,2,10

1 L’Eterno parlò ancora a Mosè, dicendo:

2 «Parla ai figli d’Israele e di’ loro: Se uno commette peccato per ignoranza contro qualsiasi comandamento, facendo qualcosa che non dovrebbe fare,

10 come si fa per il torello del sacrificio di ringraziamento; quindi il sacerdote li farà fumare sull’altare degli olocausti.

 

Levitico 5. 6,13

6 porterà quindi all’Eterno, come sacrifico della sua colpa per il peccato che ha commesso, una femmina del gregge, una pecora o una capra, come sacrificio per il peccato; e il sacerdote farà per lui l’espiazione a motivo del suo peccato.

13 Così il sacerdote farà per lui l’espiazione del suo peccato che ha commesso in una di queste cose, ed esso gli sarà perdonato. Il resto sarà del sacerdote come nell’oblazione di cibo».

 

Levitico 6:6,7,26 

6 Porterà quindi al sacerdote la sua offerta per la trasgressione all’Eterno: un montone senza difetto, preso dal gregge secondo la tua stima, come offerta per la trasgressione.

7 Così il sacerdote farà l’espiazione per lui davanti all’Eterno, e gli sarà perdonato qualunque colpa di cui si è reso colpevole».

26 Il sacerdote che l’offre per il peccato, la mangerà; dovrà essere mangiata in luogo santo, nel cortile della tenda di convegno.

 

Levitico 9:15,16 

15 Poi presentò l’offerta del popolo. Prese il capro, che era il sacrificio per il peccato del popolo, lo scannò e l’offrì per il peccato, come il primo.

16 Poi presentò l’olocausto e lo offerse secondo la regola stabilita.

Levitico 19: 22 col montone del sacrificio per la trasgressione il sacerdote farà per lui l’espiazione davanti all’Eterno per il peccato che egli ha commesso; e il peccato che ha commesso gli sarà perdonato.

 

Levitico 27.8,23

8 Ma se egli è troppo povero per pagare la somma richiesta dal tuo estimo, allora sarà presentato davanti al sacerdote e il sacerdote ne farà l’estimo. Il sacerdote farà un estimo, in proporzione dei mezzi di colui che ha fatto il voto.

23 il sacerdote stabilirà per lui il valore del tuo estimo fino all’anno del giubileo, e quel tale verserà il giorno stesso il prezzo da te fissato, come cosa sacra all’Eterno.

 

Numeri 3: 10 Tu stabilirai Aaronne e i suoi figli, perché esercitino le mansioni del loro sacerdozio; ma ogni altro estraneo che si avvicina sarà messo a morte».

 

Aaronne era stato costituito da parte del Signore come sommo sacerdote, mentre i figli erano solo sacerdoti; questo ci fa ricordare che il nostro sommo sacerdote è.

 

Ebrei 2:17 Egli doveva perciò essere in ogni cosa reso simile ai fratelli, perché potesse essere un misericordioso e fedele sommo sacerdote nelle cose che riguardano Dio, per fare l’espiazione dei peccati del popolo.

 

NUOVO TESTAMENTO

Il nuovo testamento non è altro che l’adempimento dell’antico testamento, dove il nostro Gesú, ha adempito tutto quello che vi era scritto.

 

Giovanni 19: 28-30

28 Dopo questo, sapendo Gesù che ogni cosa era ormai compiuta, affinché si adempisse la Scrittura, disse: «Ho sete».

29 Or c’era un vaso pieno d’aceto. Inzuppata dunque una spugna nell’aceto e, postala in cima ad un ramo d’issopo, gliela accostarono alla bocca.

30 Quando Gesù ebbe preso l’aceto, disse: «È compiuto». E, chinato il capo, rese lo spirito.

 

Romani 10: 4 perché il fine della legge è Cristo, per la giustificazione di ognuno che crede.

 

In tutto quello che ho scritto, si può leggere che nel nuovo testamento la funzione è la stessa dell’antico testamento; il sommo sacerdote intercedeva per i peccati commessi dal popolo di Dio, anche per peccati d’ignoranza.

 

Timoteo 2: 5 Vi è infatti un solo Dio, ed anche un solo mediatore tra Dio e gli uomini: Cristo Gesù uomo.

 

Ebrei 7:25 per cui egli può anche salvare appieno coloro che per mezzo suo si accostano a Dio, vivendo egli sempre per intercedere per loro.

 

Ebrei 9: 24 Cristo infatti non è entrato in un santuario fatto da mani d’uomo, figura delle cose vere, ma nel cielo stesso per comparire ora davanti alla presenza di Dio per noi.

 

Romani 8:34,38,39

34 Chi è colui che li condannerà? Cristo è colui che è morto, e inoltre è anche risuscitato; egli è alla destra di Dio, ed anche intercede per noi.

38, Infatti, io sono persuaso che né morte né vita né angeli né principati né potenze né cose presenti né cose future,

39 né altezze né profondità, né alcun’altra creatura potrà separarci dall’amore di Dio che è in Cristo Gesù, nostro Signore.

 

Il compito del sommo sacerdote era ed è ancora oggi, che lui intercede per i peccati commessi dal suo popolo, non intercedeva per altri popoli, ma solo per il popolo riscattato.

 

La parola di Dio ci attesta, quando Israele si allontanava da Dio, solo quando loro ricercavano il Signore e l’ho ricercavano con

tutto il cuore, allora il Signore venia loro incontro.

 

1 Samuele 12:10,11

10 Allora gridò all’Eterno e disse: “Abbiamo peccato, perché abbiamo abbandonato l’Eterno e abbiamo servito i Baal e le Ashtaroth; ma ora liberaci dalle mani dei nostri nemici e serviremo te”.

11 Così l’Eterno mandò Jerubbaal, Bedan, Jefte e Samuele, e vi liberò dalle mani dei vostri nemici tutt’intorno, e viveste al sicuro.

 

1 Re 8:35,36

35 Quando il cielo sarà chiuso e non vi sarà pioggia perché hanno peccato contro di te, se essi pregano rivolti a questo luogo, se lodano il tuo nome e si convertono dal loro peccato perché li hai afflitti,

36 tu ascolta dal cielo, perdona il peccato dei tuoi servi e del tuo popolo Israele, insegnando loro la buona strada per la quale devono camminare, e manda la pioggia sulla terra che hai dato in eredità al tuo popolo.

 

Mentre oggi il popolo di Dio dovrebbe conoscere abbastanza bene il suo Dio, e non fare un dio comune, come il mondo; che dicono, il mio dio mi perdona anche se sto dove sono, e non ho bisogno di ravvedimento. Si prega per persone che non vogliono cambiare e non mostrano la conversione e il ravvedimento e battesimo, come insegna Gesú e gli apostoli.

 

Marco 16:15,16 15 Poi disse loro: «Andate per tutto il mondo e predicate l’evangelo a ogni creatura;

16 chi ha creduto ed è stato battezzato, sarà salvato; ma chi non ha creduto, sarà condannato.

 

Atti degli apostoli 2:37-41

37 Or essi, udite queste cose, furono compunti nel cuore e chiesero a Pietro e agli apostoli: «Fratelli, che dobbiamo fare?».

38 Allora Pietro disse loro: «Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo.

39 Poiché la promessa è per voi e per i vostri figli e per tutti coloro che sono lontani, per quanti il Signore Dio nostro ne chiamerà».

40 E con molte altre parole li scongiurava e li esortava, dicendo: «Salvatevi da questa perversa generazione».

41 Quelli dunque che ricevettero la sua parola lietamente furono battezzati; in quel giorno furono aggiunte circa tremila persone.

 

Per queste persone, il Signore non ha istituito il sacerdozio; ma come abbiamo prima detto, per coloro che sono del popolo di Dio, e stanno in mezzo al popolo di Dio il sacerdozio è valido, affinché le loro colpe, peccati siano perdonati.

 

La bibbia attesta:

 

Ebrei 10:37,38 37 «Ancora un brevissimo tempo, e colui che deve venire verrà e non tarderà.

38 E il giusto vivrà per fede; ma se si tira indietro l’anima mia non lo gradisce».

 

Persino Gesù nella preghiera sacerdotale, fa notare, per coloro che lui prega.

 

Giovanni 17:1-11

1 Queste cose disse Gesù, poi alzò gli occhi al cielo e disse: «Padre, l’ora è venuta; glorifica il Figlio tuo, affinché anche il Figlio glorifichi te,

2 poiché tu gli hai dato potere sopra ogni carne, affinché egli dia vita eterna a tutti coloro che tu gli hai dato.

3 Or questa è la vita eterna, che conoscano te, il solo vero Dio, e Gesù Cristo che tu hai mandato.

4 Io ti ho glorificato sulla terra, avendo compiuta l’opera che tu mi hai dato da fare.

5 Ora dunque, o Padre, glorificami presso di te della gloria che io avevo presso di te prima che il mondo fosse.

6 Io ho manifestato il tuo nome agli uomini, che tu mi hai dato dal mondo; erano tuoi, e tu me li hai dati; ed essi hanno osservato la tua parola.

7 Ora essi hanno conosciuto che tutte le cose che tu mi hai dato vengono da te,

8 perché ho dato loro le parole che tu hai dato a me; ed essi le hanno accolte e hanno veramente conosciuto che io sono proceduto da te, e hanno creduto che tu mi hai mandato.

9 Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per coloro che tu mi hai dato, perché sono tuoi.

10 E tutte le cose mie sono tue, e le cose tue sono mie; e io sono glorificato in loro.

11 Ora io non sono più nel mondo, ma essi sono nel mondo, e io vengo a te. Padre santo, conservali nel tuo nome, quelli che tu mi hai dato, affinché siano uno come noi.

 

Se qualcuno si ostina e continua a pregare per coloro che non ne vogliono e ne desiderano conoscere e accettare la salvezza per mezzo di Gesú, viene la Parola.

 

Osea 6: 6 Poiché io desidero la misericordia e non i sacrifici, e la conoscenza di DIO più degli olocausti.

 

Ebrei 10:37,38

37 «Ancora un brevissimo tempo, e colui che deve venire verrà e non tarderà.

38 E il giusto vivrà per fede; ma se si tira indietro l’anima mia non lo gradisce».

 

Il credente non si deve basare sulle esperienze proprie, né sui fratelli e testimoni viventi, ma su Gesú.

 

Ebrei 3:1 Perciò, fratelli santi, che siete partecipi della celeste vocazione, considerate l’apostolo e il sommo sacerdote della nostra confessione di fede, Gesù Cristo.

 

Ebrei 12:1,2

1 Anche noi dunque, essendo circondati da un così gran numero di testimoni, deposto ogni peso e il peccato che ci sta sempre attorno allettandoci, corriamo con perseveranza la gara che ci è posta davanti,

2 tenendo gli occhi su Gesù, autore e compitore della nostra fede, il quale, per la gioia che gli era posta davanti, soffrì la croce disprezzando il vituperio e si è posto a sedere alla destra del trono di Dio.

 

Perché tutti quelli che volgono altrove il loro sguardo, e non su

Gesú, non saranno esauditi, perché non hanno un sommo

Sacerdote, che intercede per loro.

 

Far notare, per chi e come si deve pregare.

 

Atti degli apostoli 1: 14 Tutti costoro perseveravano con una sola mente nella preghiera e supplica con le donne, con Maria, madre di Gesù, e con i fratelli di lui.

 

Atti 2:1-4

1 Come giunse il giorno della Pentecoste, essi erano tutti riuniti con una sola mente nello stesso luogo.

2 E all’improvviso venne dal cielo un suono come di vento impetuoso che soffia, e riempì tutta la casa, dove essi sedevano. 3 E apparvero loro delle lingue come di fuoco che si dividevano, e andarono a posarsi su ciascuno di loro.

4 Così furono tutti ripieni di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, secondo che lo Spirito dava loro di esprimersi.

 

Atti 4:23-25 23 Quando furono rilasciati, ritornarono dai loro e riferirono tutte le cose che i capi dei sacerdoti e gli anziani avevano loro detto.

24 All’udire ciò, alzarono all’unanimità la voce a Dio e dissero: «Signore, tu sei il Dio che hai fatto il cielo, la terra, il mare e tutte le cose che sono in essi,

25 e che mediante lo Spirito Santo hai detto, per bocca di Davide tuo servo: “Perché si sono adirate le genti e i popoli hanno macchinato cose vane?

 

Atti 12: 5 Ma, mentre Pietro era custodito nella prigione, continue orazioni a Dio erano fatte dalla chiesa per lui.

 

Romani 1: 8 Prima di tutto, rendo grazie al mio Dio per mezzo di Gesù Cristo per tutti voi, perché la vostra fede è pubblicata in tutto il mondo.

 

Romani 15.30-33

30 Or vi esorto, fratelli, per il Signore nostro Gesù Cristo e per l’amore dello Spirito, a combattere con me presso Dio per me nelle vostre preghiere,

31 affinché io sia liberato dagli increduli che sono nella Giudea, perché il mio servizio per Gerusalemme sia accettevole ai santi,

32 affinché, se piace a Dio, io venga con gioia da voi e sia ricreato insieme a voi.

33 Ora il Dio della pace sia con tutti voi. Amen.

 

1 Corinzi 1:4-9

4 Io rendo continuamente grazie per voi al mio Dio, a motivo della grazia di Dio che vi è stata data in Cristo Gesù,

5 perché in lui siete stati arricchiti in ogni cosa, in ogni dono di parola e in ogni conoscenza,

6 per la testimonianza di Cristo che è stata confermata tra voi,

7 così che non vi manca alcun dono, mentre aspettate la manifestazione del Signor nostro Gesù Cristo,

8 il quale vi confermerà fino alla fine, affinché siate irreprensibili nel giorno del nostro Signore Gesù Cristo.

9 Fedele è Dio dal quale siete stati chiamati alla comunione del suo Figlio Gesù Cristo, nostro Signore.

 

2 Corinzi 9: 14 E con le loro preghiere per voi vi dimostrano singolare affezione per l’eccellente grazia di Dio sopra di voi.

 

2 Corinzi 13: 7 Or prego Dio che non facciate alcun male, non perché noi appariamo approvati, ma perché voi facciate quel che è bene anche se noi dovessimo essere riprovati.

 

Efesini 1:15-18

15 Perciò anch’io, avendo udito della vostra fede nel Signor Gesù e del vostro amore verso tutti i santi,

16 non cesso mai di rendere grazie per voi, ricordandovi nelle mie preghiere,

17 affinché il Dio del Signor nostro Gesù Cristo, il Padre della gloria, vi dia lo Spirito di sapienza e di rivelazione, nella conoscenza di lui,

18 e illumini gli occhi della vostra mente, affinché sappiate qual è la speranza della sua vocazione e quali sono le ricchezze della gloria della sua eredità tra i santi.

 

Efesini 3:14-19

14 Per questa ragione, io piego le mie ginocchia davanti al Padre del Signor nostro Gesù Cristo,

15 dal quale prende nome ogni famiglia nei cieli e sulla terra,

16 perché vi dia, secondo le ricchezze della sua gloria, di essere fortificati con potenza per mezzo del suo Spirito nell’uomo interiore,

17 perché Cristo abiti nei vostri cuori per mezzo della fede,

18 affinché, radicati e fondati nell’amore, possiate comprendere con tutti i santi quale sia la larghezza, la lunghezza, la profondità e l’altezza,

19 e conoscere l’amore di Cristo che sopravanza ogni conoscenza, affinché siate ripieni di tutta la pienezza di Dio.

 

Efesini 6: 18 pregando in ogni tempo con ogni sorta di preghiera e di supplica nello Spirito, vegliando a questo scopo con ogni perseveranza e preghiera per tutti i santi.

 

Filippesi 1:3-11

3 Rendo grazie al mio Dio ogni volta che mi ricordo di voi,

4 pregando sempre con gioia per voi tutti in ogni mia orazione,

5 per la vostra collaborazione nell’evangelo dal primo giorno fino ad ora,

6 essendo convinto di questo, che colui che ha cominciato un’opera buona in voi, la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù.

7 Ed è giusto che io senta questo di voi tutti, perché vi ho nel cuore, voi che tanto nelle mie catene come nella difesa e conferma dell’evangelo, siete tutti partecipi con me della grazia.

8 Dio infatti mi è testimone, come io vi ami tutti con affetto sviscerato in Gesù Cristo.

9 E per questo prego che il vostro amore abbondi sempre di più in conoscenza e in ogni discernimento,

10 affinché discerniate le cose eccellenti e possiate essere puri e senza macchia per il giorno di Cristo,

11 ripieni di frutti di giustizia che si hanno per mezzo di Gesù Cristo, alla gloria e lode di Dio.

 

Efesini 6:18,19

18 pregando in ogni tempo con ogni sorta di preghiera e di supplica nello Spirito, vegliando a questo scopo con ogni perseveranza e preghiera per tutti i santi,

19 e anche per me affinché, quando apro la mia bocca, mi sia dato di esprimermi con franchezza per far conoscere il mistero dell’evangelo.

 

Filippesi 1: 19 So infatti che questo riuscirà a mia salvezza, mediante la vostra preghiera e l’aiuto dello Spirito di Gesù Cristo.

 

Filippesi 4:6,7

6 Non siate in ansietà per cosa alcuna, ma in ogni cosa le vostre richieste siano rese note a Dio mediante preghiera e supplica, con ringraziamento.

7 E la pace di Dio, che sopravanza ogni intelligenza, custodirà i vostri cuori e le vostre menti in Cristo Gesù.

 

Colossesi 3:1-10

1 Se dunque siete risuscitati con Cristo, cercate le cose di lassù, dove Cristo è seduto alla destra di Dio.

2 Abbiate in mente le cose di lassù, non quelle che sono sulla terra,

3 perché voi siete morti e la vostra vita è nascosta con Cristo in Dio.

4 Quando Cristo che è la nostra vita apparirà, allora anche voi apparirete con lui in gloria.

5 Fate dunque morire le vostre membra che sono sulla terra: fornicazione, impurità, passioni, desideri cattivi e avidità, che è idolatria;

6 per queste cose l’ira di Dio viene sui figli della disubbidienza,

7 fra cui un tempo camminaste anche voi, quando vivevate in esse.

8 Ma ora deponete anche voi tutte queste cose: ira, collera, cattiveria; e non esca dalla vostra bocca maldicenza e alcun parlare disonesto.

9 Non mentite gli uni agli altri, perché vi siete spogliati dell’uomo vecchio con i suoi atti,

10 e vi siete rivestiti dell’uomo nuovo, che si va rinnovando nella conoscenza ad immagine di colui che l’ha creato.

 

Colossesi 4:2,4,12

2 Perseverate nella preghiera, vegliando in essa con ringraziamento.

3 Pregando nel medesimo tempo anche per noi, affinché Dio apra anche a noi la porta della parola, per annunziare il mistero di Cristo, a motivo del quale sono anche prigioniero,

4 in modo che lo faccia conoscere, parlandone come devo.

12 Epafra, che è dei vostri ed è servo di Cristo, vi saluta; egli combatte sempre per voi nelle preghiere, affinché stiate fermi, perfetti e compiuti in tutta la volontà di Dio.

 

1 Tessalonicesi 1:2,3  

2 Noi rendiamo del continuo grazie a Dio per tutti voi, facendo di voi menzione nelle nostre preghiere,

3 ricordando continuamente la vostra opera di fede, la fatica del vostro amore e la costanza della speranza che voi avete nel Signore nostro Gesù Cristo davanti a Dio, nostro Padre,

 

1 Tessalonicesi 2. 13 Anche per questo non cessiamo di render grazie a Dio perché, avendo ricevuto da noi la parola di Dio, l’avete accolta non come parola di uomini, ma come è veramente, quale parola di Dio, che opera efficacemente in voi che credete.

 

1 Tessalonicesi 3: 10 pregando intensamente, notte e giorno, per poter vedere la vostra faccia e compiere le cose che mancano ancora alla vostra fede?

 

2 Tessalonicesi 1:3,11,12  

3 Noi siamo obbligati a rendere sempre grazie a Dio per voi, fratelli, come è ben giusto, perché la vostra fede cresce grandemente e l’amore di voi tutti individualmente abbonda l’un per l’altro,

11 Anche per questo noi preghiamo del continuo per voi, perché il nostro Dio vi ritenga degni di questa vocazione e compia con potenza ogni vostro buon proposito e l’opera della fede,

12 affinché sia glorificato il nome del Signor nostro Gesù Cristo in voi e voi in lui, secondo la grazia del nostro Dio e del Signore Gesù Cristo.

 

2 Tessalonicesi 2: 13 Ma noi siamo obbligati a rendere del continuo grazie per voi a Dio, fratelli amati dal Signore, perché Dio vi ha eletti fin dal principio per salvarvi, mediante la santificazione dello Spirito e la fede nella verità;

 

2Tessalonicesi 3:1,2 1 Del resto, fratelli, pregate per noi, affinché la parola del Signore possa spandersi rapidamente e sia glorificata, come lo è fra voi,

2 e affinché siamo liberati dagli uomini perversi e malvagi, perché non tutti hanno la fede.

 

1Timoteo 2:1-4,8

1 Ti esorto dunque prima di ogni cosa che si facciano suppliche, preghiere, intercessioni e ringraziamenti per tutti gli uomini,

2 per i re e per tutti quelli che sono in autorità, affinché possiamo condurre una vita tranquilla e quieta in ogni pietà e decoro. 3 Questo, infatti, è buono ed accettevole davanti a Dio, nostro Salvatore,

4 il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati, e che vengano alla conoscenza della verità.

8 Voglio dunque che gli uomini preghino in ogni luogo, alzando le mani pure, senza ira e dispute.

 

2 Timoteo 1:3,4

3 Rendo grazie a Dio, che servo come già fecero i miei antenati con pura coscienza, poiché non cesso mai di ricordarmi di te nelle mie preghiere giorno e notte;

4 ripensando alle tue lacrime, desidero vivamente di vederti per essere ripieno di gioia.

 

Personalmente penso che quello che ho messo su carta sia sufficiente, per comprendere la volontà di Dio; come funziona il sacerdozio e chi è il sommo sacerdote. Per questo dobbiamo avere discernimento come presentare le richieste di preghiera al nostro Dio, affinché le possa esaudire.

 

Dio vuole:

 

1 Timoteo 2:4 Il quale vuole che tutti gli uomini siano salvati, e che vengano alla conoscenza della verità.

 

Ebrei 13: 8 Gesù Cristo è lo stesso ieri, oggi e in eterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *