Sergio Buccieri Evangelista

Perché non ti puoi salvare?

Perché l’essere umano non può essere salvato’?

www.youtube.com/watch?v=lvu49ELRxlM

Osea 7: 13 Guai a loro, perché si sono allontanati da me! Distruzione per loro, perché si sono ribellati contro di me!

 

Io vorrei riscattarli, ma essi dicono menzogne contro di me.

 

Quando Dio creò i cieli e la terra, e fece l’uomo a sua immagine e somiglianza, la Bibbia attesta che era molto buono.

 

Genesi 1:31 Allora DIO vide tutto ciò che aveva fatto, ed ecco, era molto buono. Così fu sera, poi fu mattina: il sesto giorno.

 

Genesi 2:16,17

16 E l’Eterno DIO comandò l’uomo dicendo: «Mangia pure liberamente di ogni albero del giardino;

17 ma dell’albero della conoscenza del bene e del male non ne mangiare, perché nel giorno che tu ne mangerai, per certo morrai».

 

Ma la Bibbia afferma che L’uomo disubbidì a questo comandamento, e per mezzo della disubbidienza e entrato il peccato.

 

Perciò Dio aveva deciso di porre fine ad ogni carne.

 

Genesi 6:7,13

7 Così l’Eterno disse: «Io sterminerò dalla faccia della terra l’uomo che ho creato, dall’uomo al bestiame, ai rettili, agli uccelli del cielo, perché mi pento di averli fatti».

13 E DIO disse a Noè: «Ho deciso di por fine ad ogni carne, perché la terra a motivo degli uomini è piena di violenza; ecco, io li distruggerò insieme alla terra.

 

Ma Dio che è il creatore e nello stesso tempo amore agape; vide che un uomo cercava salvezza.

 

Genesi 6:8,14-22

8 Ma Noè trovò grazia agli occhi dell’Eterno.

14 Fatti un’arca di legno di gofer; fa’ l’arca a stanze, e spalmala di bitume di dentro e di fuori.

15 Or tu la farai in questo modo: la lunghezza dell’arca sarà di trecento cubiti, la larghezza di cinquanta cubiti e l’altezza di trenta cubiti.

16 Farai all’arca una finestra e la finirai con un cubito di copertura di sopra; di fianco all’arca metterai la porta, e la farai a tre piani, inferiore, medio e superiore.

17 Ed ecco, io stesso sto per far venire il diluvio delle acque sulla terra, per distruggere sotto i cieli ogni carne in cui è alito di vita; tutto quello che è sulla terra morirà.

18 Ma io stabilirò il mio patto con te e tu entrerai nell’arca: tu, i tuoi figli, la tua moglie e le mogli dei tuoi figli con te.

19 E di tutto ciò che vive di ogni carne fanne entrare nell’arca due di ogni specie, per conservarli in vita con te; e siano maschio e femmina.

20 Degli uccelli secondo la loro specie, del bestiame secondo la loro specie e di tutti i rettili della terra secondo la loro specie, due di ogni specie verranno a te, perché siano conservati in vita.

21 E prendi per te di ogni cibo che si mangia, radunalo e conservalo, perché serva di nutrimento a te e a loro».

22 E Noè fece così, fece esattamente tutto ciò che DIO gli aveva comandato.

 

Dio nella sua Onniscienza, diede all’uomo una speranza.

 

Genesi 3:15 E io porrò inimicizia fra te e la donna e fra il tuo seme e il seme di lei; esso ti schiaccerà il capo, e tu ferirai il suo calcagno».

 

Dio avendo sterminato ogni essere vivente, ma lasciato in vita tutto quello che era entrato nell’arca, da esso popolò di nuovo la terra.

 

Genesi 9:1

1 Poi DIO benedisse Noè e i suoi figli, e disse loro: «Siate fruttiferi, moltiplicate e riempite la terra.

 

Dio si trasse dall’essere umano, un popolo particolare per sé,

e questo venne dalla progenia di Sem.

 

Genesi 11:10-32

10 Questa è la discendenza di Sem. Sem, all’età di cent’anni generò Arpakshad, due anni dopo il diluvio.

11 Dopo aver generato Arpakshad, Sem visse cinquecento anni e generò figli e figlie.

12 Arpakshad visse trentacinque anni e generò Scelah.

13 Dopo aver generato Scelah, Arpakshad visse quattrocentotre anni e generò figli e figlie.

14 Scelah visse trent’anni e generò Eber.

15 Dopo aver generato Eber, Scelah visse quattrocentotre anni e generò figli e figlie.

16 Eber visse trentaquattro anni e generò Peleg.

17 Dopo aver generato Peleg, Eber visse quattrocentotrent’anni e generò figli e figlie.

18 Peleg visse trent’anni e generò Reu.

19 Dopo aver generato Reu, Peleg visse duecentonove anni e generò figli e figlie.

20 Reu visse trentadue anni e generò Serug.

21 Dopo aver generato Serug, Reu visse duecentosette anni e generò figli e figlie.

22 Serug visse trent’anni e generò Nahor;

23 dopo aver generato Nahor, Serug visse duecento anni e generò figli e figlie.

24 Nahor visse ventinove anni e generò Terah;

25 dopo aver generato Terah, Nahor visse centodiciannove anni e generò figli e figlie.

26 Terah visse settant’anni e generò Abramo, Nahor e Haran.

27 Questa è la discendenza di Terah. Terah generò Abramo, Nahor e Haran; e Haran generò Lot.

28 Haran morì alla presenza di Terah suo padre, nel suo paese nativo, in Ur dei Caldei.

29 E Abramo e Nahor si presero delle mogli; il nome della moglie di Abramo era Sarai, e il nome della moglie di Nahor, Milkah, figlia di Haran, padre di Milkah e padre di Iskah.

30 Ma Sarai era sterile, non aveva figli.

31 Poi Terah prese suo figlio Abramo e Lot, figlio di Haran, cioè il figlio di suo figlio, e Sarai sua nuora, moglie di Abramo suo figlio, e uscirono insieme da Ur dei Caldei per andare nel paese di Canaan; ma giunti a Haran, vi si stabilirono.

32 E il tempo che Terah visse fu di duecentocinque anni; poi Terah morì in Haran.

 

Da questo popolo scelse una persona, che Dio riteneva idoneo per poterlo benedire, e modellarlo secondo il suo proponimento.

Genesi 12.1-9

1 Or l’Eterno disse ad Abramo: «Vattene dal tuo paese, dal tuo parentado e dalla casa di tuo padre, nel paese che io ti mostrerò.

2 Io farò di te una grande nazione e ti benedirò e renderò grande il tuo nome e tu sarai una benedizione.

3 E benedirò quelli che ti benediranno e maledirò chi ti maledirà; e in te saranno benedette tutte le famiglie della terra».

4 Allora Abramo partì come l’Eterno gli aveva detto, e Lot andò con lui. Abramo aveva settantacinque anni quando partì da Haran.

5 E Abramo prese Sarai sua moglie e Lot, figlio di suo fratello, e tutti i beni che avevano accumulato e le persone che avevano acquistate in Haran, e partirono per andarsene nel paese di Canaan. Così essi giunsero nel paese di Canaan.

6 Abramo attraversò il paese fino alla località di Sichem, fino alla quercia di Moreh. A quel tempo si trovavano nel paese i Cananei.

7 Allora l’Eterno apparve ad Abramo e disse: «Io darò questo paese alla tua discendenza». Allora Abramo vi costruì un altare all’Eterno che gli era apparso.

8 Di là si spostò verso la montagna a est di Bethel, e piantò le sue tende, avendo Bethel a ovest e Ai a est; e là costruì un altare all’Eterno e invocò il nome dell’Eterno.

9 Poi Abramo si mise in viaggio, continuando a spostarsi verso Neghev.

 

Genesi 18:19 Io infatti l’ho scelto, perché ordini ai suoi figli e alla sua casa dopo di lui di seguire la via dell’Eterno, mettendo in pratica la giustizia e l’equità, perché l’Eterno possa compiere per Abrahamo ciò che gli ha promesso».

 

Fin qui possiamo notare che il creatore, Dio, ha sempre cercato persone che lui potrebbe benedire, da questo comprendiamo che è un salvatore e redentore pieno d’amore.

Non ci tratta come meritiamo, ma nella sua grande benignità e Santità ci vuole trasformare, affinché siamo simile a lui.

 

Genesi 1:26,27

26 Poi DIO disse: «Facciamo l’uomo a nostra immagine e a nostra somiglianza, ed abbia dominio sui pesci del mare, sugli uccelli del cielo, sul bestiame e su tutta la terra, e su tutti i rettili che strisciano sulla terra».

27 Così DIO creò l’uomo a sua immagine; lo creò a immagine di DIO; li creò maschio e femmina.

 

Attraverso l’antico testamento scopriamo, che Dio ha sempre cercato di ristabilire l’uomo a sé.

Questo non è stato possibile, perché l’uomo avendo il libero arbitrio, può scegliere a chi servire o sottomettersi.

 

Così possiamo dire: che l’uomo ha scelto di servire il peccato e sottomettersi a precetti d’uomini, e servire il diavolo, il padre della bugia; questi sono i risultati della vita giornaliera.

 

Dio afferma nei profeti, che lui stesso un giorno verrà a salvare.

 

Isaia 35: 4 Dite a quelli che hanno il cuore smarrito: «Siate forti, non temete!». Ecco il vostro DIO verrà con la vendetta e la retribuzione di DIO; verrà egli stesso a salvarvi.

 

Geremia 42: 11 Non temete il re di Babilonia, di cui avete paura; non temetelo”, dice l’Eterno, “perché io sono con voi per salvarvi e per liberarvi dalla sua mano.

 

Salmo 3: 7,8

7 Levati, o Eterno; salvami, o DIO mio; perché tu hai percosso tutti i miei nemici sulla mascella; tu hai rotto i denti degli empi.

8 La salvezza appartiene all’Eterno; la tua benedizione sia sul tuo popolo. (Sela)

 

Lamentazioni 3:26 Buona cosa è aspettare in silenzio la salvezza

dell’Eterno.

 

Gioele 2: 32 E avverrà che chiunque invocherà il nome dell’Eterno sarà salvato, perché sul monte Sion e in Gerusalemme vi sarà salvezza, come ha detto l’Eterno, e fra i superstiti che l’Eterno chiamerà».

 

Giona 2: 10 Ma io con voci di lode ti offrirò sacrifici e adempirò i voti che ho fatto. La salvezza appartiene all’Eterno».

 

Michea 7: 7 Ma io guarderò all’Eterno, spererò nel DIO della mia salvezza; il mio DIO mi ascolterà.

 

Habacuc 3: 18 esulterò nell’Eterno e mi rallegrerò nel DIO della mia salvezza.

 

Zaccaria 9: 9 Esulta grandemente, o figlia di Sion, manda grida di gioia, o figlia di Gerusalemme! Ecco, il tuo re viene a te; egli è giusto e porta salvezza, umile e montato sopra un asino, sopra un puledro d’asina.

 

Ma perché l’essere umano non è salvato? La risposta e nella Bibbia stessa.

 

Osea 7: 13 Guai a loro, perché si sono allontanati da me! Distruzione per loro, perché si sono ribellati contro di me! Io vorrei riscattarli, ma essi dicono menzogne contro di me.

 

Si sono sviati.

Osea 5:7 Hanno agito con inganno contro l’Eterno, perché hanno generato dei figli di adulterio;

 

Geremia 2: 29 Perché contendete con me? Voi tutti vi siete ribellati contro di me», dice l’Eterno.

 

Luca 8:13 Quelli sulla roccia sono coloro che, quando ascoltano, ricevono la parola con gioia; costoro però non hanno radice, credono per un certo tempo, ma al momento della prova, si tirano indietro.

Dicono menzogne contro di me.

 

Malachia 3:13-15

13 «Avete usato parole dure contro di me», dice l’Eterno. «Eppure dite: “Che cosa abbiamo detto contro di te?”.

14 Avete detto: “È vano servire DIO; quale guadagno c’è nell’osservare i suoi ordinamenti e ad andare vestiti a lutto davanti all’Eterno degli eserciti?

15 Perciò noi proclamiamo beati i superbi. Non solo gli operatori d’iniquità prosperano, ma essi tentano pure DIO e sfuggono”».

 

Nel nuovo testamento Gesù afferma, dicendo.

 

Giovanni 3:19,20

19 Ora il giudizio è questo: la luce è venuta nel mondo e gli uomini hanno amato le tenebre più che la luce, perché le loro opere erano malvagie.

20 Infatti chiunque fa cose malvagie odia la luce e non viene alla luce, affinché le sue opere non siano riprovate.

 

Questo corrisponde alla parabola del seminatore.

 

Matteo 13:1-9

1 Ora, in quello stesso giorno Gesù, uscito di casa, si pose a sedere presso il mare.

2 E grandi folle si radunarono intorno a lui, così che egli, salito su una barca, si pose a sedere; e tutta la folla stava in piedi sulla riva.

3 Ed egli espose loro molte cose in parabole, dicendo: «Ecco, un seminatore uscì a seminare.

4 Mentre seminava, una parte del seme cadde lungo la strada; e gli uccelli vennero e lo mangiarono.

5 Un’altra cadde in luoghi rocciosi, dove non c’era molta terra, e subito germogliò perché il terreno non era profondo;

6 ma, levatosi il sole, fu riarso e, perché non aveva radice, si seccò.

7 Un’altra cadde tra le spine; e le spine crebbero e la soffocarono.

8 E un’altra cadde in buona terra e portò frutto dando il cento, il sessanta, ed il trenta per uno.

9 Chi ha orecchi da udire, oda!».

 

Gesù salva tutti quelli che vanno a lui, per essere salvati.

 

Giovanni 6: 37 Tutto quello che il Padre mi dà verrà a me; e colui che viene a me, io non lo caccerò fuori.

 

Giovanni 8:36 Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi».

 

Giovanni 3:16,17

16 Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.

17 Dio infatti non ha mandato il proprio Figlio nel mondo per condannare il mondo, ma affinché il mondo sia salvato per mezzo di lui.

 

Atti degli apostoli 4:11,12

11 Questi è la pietra che è stata da voi edificatori rigettata e che è divenuta la testata d’angolo.

12 E in nessun altro vi è la salvezza, poiché non c’è alcun altro nome sotto il cielo che sia dato agli uomini, per mezzo del quale dobbiamo essere salvati».

 

Romani 1: 16 Infatti io non mi vergogno dell’evangelo di Cristo, perché esso è la potenza di Dio per la salvezza di chiunque crede, del Giudeo prima e poi del Greco.

 

1 Corinzi 1:30.31

30 Ora grazie a lui voi siete in Cristo Gesù, il quale da Dio è stato fatto per noi sapienza, giustizia, santificazione e redenzione,

31 affinché, come sta scritto: «Chi si gloria, si glori nel Signore».

 

2 Corinzi 5:17 Se dunque uno è in Cristo, egli è una nuova creatura; le cose vecchie sono passate; ecco, tutte le cose sono diventate nuove.

 

Galati 4:4-6

4 ma, quando è venuto il compimento del tempo, Dio ha mandato suo Figlio, nato da donna, sottoposto alla legge,

5 perché riscattasse quelli che erano sotto la legge, affinché noi ricevessimo l’adozione.

6 Ora perché voi siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei vostri cuori che grida: «Abba, Padre».

 

Efesini 1:13.14

13 In lui anche voi, dopo aver udita la parola della verità, l’evangelo della vostra salvezza, e aver creduto, siete stati sigillati con lo Spirito Santo della promessa;

14 il quale è la garanzia della nostra eredità, in vista della piena redenzione dell’acquistata proprietà a lode della sua gloria.

 

Filippesi 1:10,11

10 affinché discerniate le cose eccellenti e possiate essere puri e senza macchia per il giorno di Cristo,

11 ripieni di frutti di giustizia che si hanno per mezzo di Gesù Cristo, alla gloria e lode di Dio.

 

Colossesi 1:12-14

12 rendendo grazie a Dio e Padre, che ci ha fatti degni di partecipare alla sorte dei santi nella luce.

13 Poiché egli ci ha riscossi dalla potestà delle tenebre e ci ha trasportati nel regno del suo amato Figlio,

14 in cui abbiamo la redenzione per mezzo del suo sangue e il perdono dei peccati.

 

1 Tessalonicesi 1:9,10

9 poiché essi stessi raccontano di noi, quale sia stata la nostra venuta tra voi e come vi siete convertiti dagli idoli a Dio, per servire al Dio vivente e vero,

10 e per aspettare dai cieli il suo Figlio, che egli ha risuscitato dai morti, cioè Gesù, che ci libera dall’ira a venire.

13 Ma noi siamo obbligati a rendere del continuo grazie per voi a Dio, fratelli amati dal Signore, perché Dio vi ha eletti fin dal principio per salvarvi, mediante la santificazione dello Spirito e la fede nella verità;

 

2 Tessalonicesi 1:13,14

14 a questo egli vi ha chiamati per mezzo del nostro evangelo, affinché giungiate ad ottenere la gloria del Signor nostro Gesù Cristo.

 

1 Timoteo 1:15 Questa parola è sicura e degna di essere pienamente accettata, che Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, dei quali io sono il primo.

 

2 Timoteo 1:9 che ci ha salvati e ci ha chiamati con una santa vocazione, non in base alle nostre opere, ma secondo il suo scopo e grazia, che ci è stata data in Cristo Gesù prima dell’inizio dei tempi,

 

Tito 3:5 egli ci ha salvati non per mezzo di opere giuste che noi avessimo fatto, ma secondo la sua misericordia, mediante il lavacro della rigenerazione e il rinnovamento dello Spirito Santo,

 

Filemone 5,6

5 sentendo parlare del tuo amore e della fede che hai verso il Signore Gesù e verso tutti i santi,

6 affinché la comunione della tua fede sia efficace, nel riconoscimento di tutto il bene che è in voi, a motivo di Cristo Gesù.

 

Ebrei 1:1-4

1 Dio, dopo aver anticamente parlato molte volte e in svariati modi ai padri per mezzo dei profeti,

2 in questi ultimi giorni ha parlato a noi per mezzo di suo Figlio, che egli ha costituito erede di tutte le cose, per mezzo del quale ha anche fatto l’universo.

3 Egli, che è lo splendore della sua gloria e l’impronta della sua essenza e che sostiene tutte le cose con la parola della sua potenza, dopo aver egli stesso compiuto l’espiazione dei nostri peccati, si è posto a sedere alla destra della Maestà nell’alto dei cieli,

4 ed è diventato tanto superiore agli angeli, quanto più eccellente del loro è il nome che egli ha ereditato.

 

Ebrei 9:12 entrò una volta per sempre nel santuario, non con sangue di capri e di vitelli, ma col proprio sangue, avendo acquistato una redenzione eterna.

 

Giacomo 1:18 Egli ci ha generati di sua volontà mediante la parola di verità, affinché siamo in certo modo le primizie delle sue creature.

 

1 Pietro 1:9,10

9 ottenendo il compimento della vostra fede, la salvezza delle anime.

10 Intorno a questa salvezza ricercarono e investigarono i profeti che profetizzarono della grazia destinata a voi, stato purificato dai suoi vecchi peccati.

 

2 Pietro 1:10,11

10 Perciò, fratelli, sforzatevi sempre maggiormente di rendere sicura la vostra vocazione ed elezione perché, facendo queste cose, non inciamperete mai.

11 Così infatti vi sarà ampiamente concesso l’ingresso nel regno eterno del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo.

 

1 Giovanni 1:2 (e la vita è stata manifestata e noi l‘abbiamo vista e ne rendiamo testimonianza, e vi

annunziamo la vita eterna che era presso il Padre e che è stata manifestata a noi),

 

1 Giovanni 5:10-13

10 Chi crede nel Figlio di Dio ha questa testimonianza in sé; chi non crede a Dio, lo ha fatto bugiardo, perché non ha creduto alla testimonianza che Dio ha reso circa suo Figlio.

11 E la testimonianza è questa: Dio ci ha dato la vita eterna, e questa vita è nel suo Figlio.

12 Chi ha il Figlio, ha la vita; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la vita.

13 Ho scritto queste cose a voi che credete nel nome del Figlio di Dio, affinché sappiate che avete la vita eterna e affinché continuiate a credere nel nome del Figlio di Dio.

 

2 Giovanni 1-3

1 L’anziano alla signora eletta e ai suoi figli che amo in verità, e non io solo, ma anche tutti quelli che hanno conosciuto la verità,

2 a motivo della verità che dimora in noi e sarà con noi in eterno:

3 grazia, misericordia e pace siano con voi da Dio Padre e dal Signor Gesù Cristo, il Figlio del Padre, in verità e amore.

 

3 Giovanni 11 Carissimo, non imitare il male, ma il bene. Chi fa il bene è da Dio, ma chi fa il male non ha visto Dio.

 

Giuda 5 Or voglio ricordare a voi, che già conoscevate tutto questo, che il Signore, dopo aver salvato il suo popolo dal paese di Egitto, in seguito fece perire quelli che non credettero.

 

Apocalisse 1:5,6

5 e da Gesù Cristo, il testimone fedele, il primogenito dai morti e il Principe dei re della terra. A lui, che ci ha amati, ci ha lavati dai nostri peccati nel suo sangue,

6 e ci ha fatti re e sacerdoti per Dio e Padre suo, a lui sia la gloria e il dominio nei secoli dei secoli. Amen.

Dai vangeli possiamo notare la salvezza di diverse persone; e ancora oggi diversi possono testimoniare della salvezza in Cristo

Gesù.

 

Personalmente sono salvato, come descrive la Bibbia: lavato dei miei peccati, per mezzo del sangue dell’agnello di Dio.

Nato di nuovo, come Gesù insegna a Nicodemo.

Riconciliato a Dio per mezzo di Gesù Cristo.

Il mio nome è scritto nel libro della vita.

Diventato figlio di Dio, per mezzo di Gesù Cristo.

Ricevuto un nuovo cuore, e un nuovo spirito, affinché Dio possa scrivere i suoi comandamenti sul mio cuore, e così fare la volontà di Dio, senza resistenza.

Unto di Spirito Santo, come alla pentecoste, per avere la forza di testimoniare al mondo, che Gesù è l’unico salvatore sotto il cielo.

 

Diversi vorrebbero essere salvati, ma nello stesso tempo rimanere nelle condizioni di prima.

 

 

Matteo 25:24-30

24 Infine venne anche colui che aveva ricevuto un solo talento e disse: “Signore, io sapevo bene che tu sei un uomo aspro, che mieti dove non hai seminato e raccogli dove non hai sparso;

25 perciò ho avuto paura e sono andato a nascondere il tuo talento sotto terra; ecco te lo restituisco”.

26 E il suo signore rispondendo, gli disse: “Malvagio e indolente servo, tu sapevi che io mieto dove non ho seminato e raccolgo dove non ho sparso;

27 tu avresti dovuto affidare il mio denaro ai banchieri e così, al mio ritorno, l’avrei riscosso con l’interesse.

28 Toglietegli dunque il talento e datelo a colui che ha i dieci talenti.

29 Poiché a chiunque ha, sarà dato e sovrabbonderà, ma a chi non ha gli sarà tolto anche quello che ha.

30 E gettate questo servo inutile nelle tenebre di fuori. Lì sarà il pianto e lo stridor di denti”».

 

Matteo 25:1-3

1 «Allora il regno dei cieli sarà simile a dieci vergini le quali, prese le loro lampade, uscirono fuori incontro allo sposo.

2 Or cinque di loro erano avvedute e cinque stolte.

3 Le stolte, nel prendere le loro lampade, non presero con sé l’olio.

 

Luca 19:20-23

20 Venne poi un altro, che disse: “Signore, ecco la tua mina che ho tenuta riposta in un fazzoletto,

21 perché ho avuto paura di te, che sei un uomo severo; tu prendi ciò che non hai depositato e mieti ciò che non hai seminato”.

22 E il suo signore gli disse: “Ti giudicherò dalle tue stesse parole, malvagio servo; tu sapevi che sono un uomo duro, che prendo ciò che non ho depositato e mieto ciò che non ho seminato;

23 perché non hai depositato il mio denaro in banca; così, al mio ritorno, lo avrei riscosso con l’interesse?”.

 

 

Mentre la scrittura attesta diversamente.

La salvezza mostra la diversità della vita, nei confronti di chi non è salvato.

 

1 Pietro 4:1-4

1 Poiché dunque Cristo ha sofferto per noi nella carne, armatevi anche voi del medesimo pensiero, perché chi ha sofferto nella carne ha smesso di peccare,

2 per vivere il tempo che resta nella carne non più nelle passioni degli uomini, ma secondo la volontà di Dio.

3 Basta a noi infatti il tempo della vita che abbiamo trascorso a soddisfare le cose desiderate dai gentili, quando camminavamo nelle dissolutezze, nelle passioni, nelle ubriachezze, nelle gozzoviglie, nelle baldorie e nelle abominevoli idolatrie.

4 Per questo trovano strano che voi non corriate con loro agli stessi eccessi di dissolutezza e parlano male di voi.

 

Colossesi 1: 13 Poiché egli ci ha riscossi dalla potestà delle tenebre e ci ha trasportati nel regno del suo amato Figlio,

 

Giovanni 21: 22 Gesù gli rispose: «Se voglio che lui rimanga finché io venga, che te ne importa? Tu seguimi!».

 

Romani 8:28-30

28 Or noi sappiamo che tutte le cose cooperano al bene per coloro che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo proponimento.

29 Poiché quelli che egli ha preconosciuti, li ha anche predestinati ad essere conformi all’immagine del suo Figlio, affinché egli sia il primogenito fra molti fratelli.

30 E quelli che ha predestinati, li ha pure chiamati; quelli che ha chiamati, li ha pure giustificati; e quelli che ha giustificati, li ha pure glorificati.

 

Solo così si può mostrare la salvezza, a un mondo che vive nella perdizione.

Questa è una responsabilità di tutti coloro che sono stati riscattati e lavati col sangue dell’agnello di Dio.

 

Giacomo 1:22-24

22 E siate facitori della parola e non uditori soltanto, ingannando voi stessi.

23 Poiché, se uno è uditore della parola e non facitore, è simile a un uomo che osserva la sua faccia naturale in uno specchio;

24 egli osserva se stesso e poi se ne va, dimenticando subito com’era.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *