Sergio Buccieri Evangelista

Divorzio secondo la Bibbia.

2 Timoteo 3:16,17

16 Tutta Scrittura è ispirata da Dio e utile a insegnare, a riprendere, a correggere, a educare alla giustizia, 17 affinché l’uomo di Dio sia compiuto, appieno fornito per ogni opera buona.

Divorziato, e adesso come comportarsi e agire?

Mentre i giorni passavano, vedevo il cambiamento di mia moglie verso la mia persona.

Aveva più rapporto con quella gente della chiesa, ma non secondo la Bibbia, che con la sua famiglia.

Difatti dissi a mio figlio: Manuel, stiamo perdendo la mamma; così decisi digiunare e pregare, piangere davanti al Signor Gesù.

Solo Gesù sa quanti pianti ho fatto.

Ma, la cosa, andava sempre più a peggiorare, mi facevo diversi pensieri mentre leggevo la Parola del Signore.

Essa, non soltanto mi dava la forza di andare avanti, ma anche di voler praticare la sua Parola in tutti i casi.

Diverse volte ho sentito, che mia moglie faceva cose strane; difatti, la sera usciva e rientrava tardi; praticava le persone che non agivano secondo la Bibbia.

Credenti, che sono ritornati a fare le cose del modo.

Un giorno ho chiesto al Signor Gesù: Signore tu conosci ogni cosa, e i cuori delle persone, non so cosa fa mia moglie, quando esce e dove va.

Non vorrei fare una decisione sbagliata, e poi pentirmi e così cadere dalla fede che tu mi hai dato.

Per favore dammi un segno, su quello che sento se è vero (mi era venuto all´orecchio, che mia moglie mi tradiva).

Dopo questa preghiera, La sera stessa, lei tornò tardi a casa come al solito.

La mattina, ho dovuto spostare la macchina, perché la sera non l´aveva parcheggiata bene.

Trovai un portafoglio sul sedile affianco, lo presi, feci delle foto copie della patente. Dopo un paio

Di giorni, ho fatto delle domande a mia moglie con avvedutezza, e sono venuto alla conoscenza, che le sere li passava con quelle persone, insieme alla persona del proprietario del portafoglio, (poi l´ho ridato indietro).

Difatti, un giorno mentre rientravo a casa, salendo le    scale per rientrare, la persona che mia moglie frequentava (quella del portafoglio) usciva dall´appartamento.

Mi sono fermato, ed espresso tali parole: Adesso, posso comprendere i mariti che sparano le mogli insieme agli amanti.

Dissi a quella persona, non ti vergogni di venire persino a casa?

In tutte le circostanze la vita continua ad andare avanti, anche sé non è sempre come uno pensa di esserla; così fu anche il mio tempo.

Ho parlato con mia moglie, sé lei ci voleva lasciare e vivere con la persona che frequentava, mi disse: Vorrei ricominciare di nuovo con te.

Ci mettemmo d’accordo, come vivere, e dissi, va bene.

La Bibbia dice:

1 Corinzi 7:12,13 Ma, agli altri dico io, non il Signore: Se un fratello ha una moglie non credente, e questa acconsente di abitare con lui, non la mandi via.  Anche la donna che ha un marito non credente, se questi acconsente di abitare con lei non lo mandi via.

Nel frattempo, le cose non andavano come avevamo deciso.  Un giorno disse che voleva andare a un fidanzamento, insieme alla persona che lavorava per noi.

La sera verso le ore 23, ho telefonato alla persona che lavorava per noi; difatti abitava solo a 4 chilometri di distanza (Obernau) e disse: Tua moglie sta arrivando, penso fra 5 minuti sarà a casa.

Mentre mio figlio andò a letto, aspettai il ritorno di mia moglie. Rientrò verso le 3 di mattina, quando entrò, si rese conto che la stavo aspettando, gli chiesi: Dove sei stata?  Che cosa hai fatto?  Perché così tardi?

Lei rispose, non ti devi interessare più della mia vita, e non disse dove è stata e cosa fece.

Così decisi di prendere precauzioni e fare la domanda di divorzio; e dissi a mia moglie: Così non si può andare avanti, mentre tu vai di qua e di là e non so cosa fai, mentre io parlo alla gente di Gesù, e la gente ti conosce, questo non è come ci siamo messi d´accordo.

Così feci la domanda di divorzio.  Perché due Signori non si possono servire.

Matteo 6:24 Nessuno può servire a due padroni, perché o odierà l´uno e amerà l´altro, oppure sarà fedele all´uno e disprezzerà l´altro; voi non potete servire a Dio e a mammona.

Adesso incominciò per me una dura prova, essendo alla conoscenza della parola di Dio (in quello che Gesù mi fece comprendere), dove ho letto.

Malachia 2:16 Poiché l´Eterno, il Dio d´Israele dice che egli odia il divorzio, e chi copre di violenza la sua veste, dice l´Eterno degli eserciti. Badate dunque al vostro spirito e non comportatevi perfidamente verso la moglie della sua giovinezza.

Matteo 5:32 Ma io vi dico: Chiunque manda via la propria moglie, eccetto in caso di fornicazione, la fa essere adultera; e chiunque sposa una donna ripudiata, commette adulterio.

Matteo 19:9 Or io vi dico che chiunque manda via la propria moglie, eccetto in caso di fornicazione, né sposa un´altra, commette adulterio; e chi sposa colei che è stata mandata via, commette adulterio.

Marco 10:9,11,12 L´uomo dunque non separi ciò che Dio ha unito.  Allora egli disse loro: Chiunque manda via la propria moglie e né sposa un´altra, commette adulterio contro di lei. Similmente se la moglie lascia il marito e né sposa un´altro commette adulterio.

Luca 16:18 Chiunque manda via la propria moglie e né sposa un´altra, commette adulterio; e chiunque sposa una donna mandata via dal marito, ommette adulterio.

Romani 7:1-3 Ignorate, fratelli (perché parlo a persone che hanno conoscenza della legge), che la legge ha potere sull´uomo per tutto il tempo che egli vive? Infatti una donna sposata è per legge legata al marito finché egli vive, ma sé il marito muore, lei è sciolta dalla legge del marito.  Perciò, se mentre vive il marito, lei diventa moglie di un altro uomo, sarà chiamata adultera; ma quando il marito muore, lei è libera da quella legge, per cui non è adultera se diventa moglie di un altro uomo.

1 Corinzi 7:10,11,39 Agli sposati invece ordino non io ma il Signore, che la moglie non si separi dal marito, e qualora si separasse, rimanga senza maritarsi, o si riconcili con il marito. E il marito non mandi via la moglie.  La moglie è vincolata per legge per tutto il tempo che vive il marito; ma sé il marito muore, essa è libera di maritarsi a chi vuole, purché nel Signore.

Ebrei 13:4 Sia il matrimonio tenuto in onore da tutti e il letto coniugale sia incontaminato, poiché Dio giudicherà i fornicatori e gli adulti.

Persino nel decimo comandamento si può leggere: Non desidererai la casa del tuo prossimo; non desidererai la moglie del tuo prossimo, né il suo servo, né la sua serva, né il suo bue, né il suo asino, né cosa alcuna che sia del tuo prossimo.

Nella lingua Italiana, vi è differenza fra la fornicazione e l´adulterio.  Gesù rese evidente; sé un uomo e una donna, desiderano sposarsi, prima del matrimonio viene il fidanzamento.

Mentre sono fidanzati, uno dei due va con un´altra persona e con essa ha rapporti sessuali, questa persona commette fornicazione.

La persona che è rimasta fedele, si    può risposare con un´altra persona che non ha avuto rapporti sessuali.

Ma la persona che è sposata, se uno dei due va con un´altra persona è ha rapporti sessuali, questa persona commette adulterio, così vi è la differenza, fra fornicazione e adulterio.

Naturalmente vi saranno traduzioni che in altre lingue, si può confondere la differenza fra fornicazione e adulterio.

Ma nel mio caso è adulterio.

Essendo alla conoscenza della differenza e le circostanze erano chiare, unica possibilità che mi rimaneva per rimanere fedele a colui che mi ha salvato, era di chiedere a Gesù di intervenire nella mia vita; e così ho fatto.

La realtà della verità, che la scelta fatta era secondo le scritture, è stato l´intervento divino del Signor Gesù, cosa fece?  Ho detto a Gesù: Signore sono perduto, perché per me è impossibile rimanerti fedele, se penso a quello che hai detto:

Matteo 5:27-29 Voi avete udito che fu detto agli antichi: non commettere adulterio.  Ma io vi dico che chiunque guarda una donna per desiderarla ha già commesso adulterio con lei nel suo cuore.

Ora se il tuo occhio destro ti è causa di peccato, cavalo e gettalo via da te, perché è meglio per te che un tuo membro perisca, piuttosto che tutto il tuo corpo sia gettato nella Genna.

Per questo, ho paura di cadere nel peccato da dove tu mi hai tolto fuori; aiutami ti prego, intervieni con il tuo Spirito Santo nella mia vita fai qualcosa di nuovo affinché possa rimanerti fedele.

Ho pianto e gridato diversi giorni, e dopo che erano passati tre mesi, mentre andavo a fare compere in città, ad un tratto ho sentito che una persona mi ha tolto il peso che mi opprimeva nella mia mente.

I pensieri erano in questo stato: Sembrava che una nuvola nera era sulla mia testa, e sempre un pensiero oppressione di sessualità, di adulterio ecc.  Affinché potrei agire e fare qualche cosa, affinché sia liberato e non sperare più in Cristo Gesù (sentii un rumore che fuggì), da questo sono stato liberato.

Nel mio cuore, avevo un    desiderio    di castità secondo la Bibbia, e volevo rimanere fedele alla Parola del Signore, mi fermai e dissi: Gesù, ti ringrazio che mi hai liberato da quest´oppressione, adesso posso guardare una donna e non desiderarla sessualmente, secondo il tuo comandamento.

Esodo 20:17 (10 comandamento) Non desiderare la casa del tuo prossimo; non desiderare la moglie del tuo      prossimo.

Naturalmente   la   Bibbia ci insegna:

Giobbe 28:28 E disse all´uomo: Ecco, temere il Signore, questo è sapienza e fuggire il male è intelligenza.

Proverbi 1:7 Il timore dell´Eterno è il principio della conoscenza.

Proverbi 9:10 Il timore dell´Eterno è il principio della sapienza, e la conoscenza del Santo è l´intelligenza.

Deuteronomio 4:6 Li osserverete e li metterete in pratica; poiché questa sarà la vostra sapienza e la vostra intelligenza agli occhi dei popoli, i quali, udendo parlare di tutti questi statuti, diranno: Questa grande nazione è un popolo saggio e intelligente.

Salmo 111:10 Il timore dell´Eterno è il principio della sapienza; hanno grande sapienza quelli che mettono in pratica i suoi comandamenti; la sua lode dura in eterno.

Ecclesiaste 2.13 Poi mi resi conto che la sapienza ha un vantaggio sulla stoltezza. Come la luce ha un vantaggio sulle tenebre.

La Bibbia dice:

Giacomo 1:14,15 Ciascuno invece è tentato quando è trascinato e adescato dalla propria concupiscenza.  Poi quando la concupiscenza ha concepito, partorisce il peccato e il peccato, quando è consumato. Genera la morte.

Nel mio corpo sono normale, ma in me non vi è il desiderio di peccare; Gesù intervenne affinché non potrei peccare, (non per questo non potrei peccare).

Si potrei peccare, ma il Signore, che mi ha liberato dal peccato, è stato potente da liberarmi anche da questa concupiscenza che mena alla morte.

Dio sia ringraziato per    mezzo di    Gesù Cristo suo Figlio.

Ma, la vita va avanti, il desiderio è di vivere in fede secondo le scritture; così venne anche il giorno del divorzio.

Nel frattempo, ho chiesto a Gesù di perdonarmi e lavarmi con il suo sangue da tutti i sbagli che ho fatto nel matrimonio.

Per questo, sé uno dice: mia moglie o mio marito è colpevole del matrimonio, ma io no, questa persona non dice il vero.

Sé potrei ritornare indietro, prenderei precauzioni diverse, di come sono state prese.

Naturalmente se una persona nel suo cuore si vuole divorziare, non vi sarà modo di fermare il divorzio.

Personalmente la penso diversamente, sé potrei ritornare indietro, lo farei volentieri.

Quando venne il giorno del divorzio, dissi a mia moglie: vuoi i soldi che abbiamo in contanti o la casa?  Lei disse, che si era stufata di stare in questo ambiente e voleva cambiare vita, gli dissi va bene.

Ma prima che lasci la casa, trovati un lavoro, perché i soldi si finiscono e poi ti troverai nei problemi, non vorrei che la mamma di mio figlio, un giorno sì guadagna i saldi per strada.

Il giorno seguente si mise alla ricerca di un lavoro.

Personalmente mi sono ritirato dalla stanza da letto, aspettando il risultato delle cose.

Dopo un paio di giorni, mi disse che aveva trovato un lavoro, ma non guadagnava abbastanza, per vivere come lei era

Solito vivere.

Così gli dissi: Pensavi che era facile trovare un lavoro e vivere come hai vissuto prima?  Ma ti faccio un’altra proposta, tu ti prendi quello che dovevo prendere io, ed io mi prendo quello che dovevi prendere tu.

Tu sei nata qui, e la casa tua!  Ti troverai bene, la gente ti conosce e con il negozio puoi lavorare, con la condizione che faremo tramite Notaio, la cosa gli piacque e così fu fatto.

Questa scelta non è per caso, quando venne il tempo del divorzio ho chiesto al Signor Gesù consiglio come agire in questa situazione.

Le persone possono dire quello che vogliano, i fratelli nella fede possano consigliare e pregare, ma quando Gesù da un consiglio, lui sostiene la causa non    per un tempo, ma sino alla fine.

Mentre pregavo e piangevo nella sua presenza, nello spirito, vidi la vita di Abrahamo con suo nipote Lot.

Quando Abrahamo decise che non potevano stare più insieme con il nipote, lui dà la scelta a suo nipote, e gli disse: Sé tu vai a sinistra, io vado a destra; e sé tu vai a destra, io andrò a sinistra.

Genesi 13:9 Non sta forse tutto il paese davanti a te? Separati da me! Sé tu vai a sinistra, io andrò a destra; e sé tu vai a destra, io andrò a sinistra.

Con questa speranza nel mio cuore, ho fatto sceglie a mia moglie (ho cercato il meglio per lei, affinché anche mio figlio stia bene).

Nel mio cuore, non vi era né rancore e né amarezza.

Difatti gli dissi: Ti ho perdonato, ma non posso condividere la scelta che hai fatto, per questo uno di noi deve lasciare la casa.

Non so come gli altri avrebbero agito in questo caso, ma mi sono consigliato a tempo, con colui che mi salvò.

Sé colui che mi salvò, morì per me salvarmi, quanto più si prenderà cura sino alla fine della mia vita.

La mia speranza, è posta su colui che uscì dalla tomba.

Giovanni 19:40-42 Essi dunque presero il corpo di Gesù e lo avvolsero in pani di lino con gli aromi, secondo il costume di sepoltura in uso presso i Giudei.  Or nel luogo dove fu crocifisso c´era un orto, e nel orto un sepolcro nuovo nel quale non era ancora stato posto nessuno. Lì dunque, a motivo del giorno di preparazione dei Giudei, misero Gesù, perché il sepolcro era vicino.

1Corinzi 15:4 Che fu sepolto e risuscitò il terzo giorno secondo le scritture. Perché ho creduto con tutto il mio cuore alla sua Parola, e credo ancora nella sua Parola, che è potente di sostenere chiunque crede nella sua Parola.

Giovanni 7:38 Chi crede in me, come ha detto la scrittura, da dentro di lui sgorgheranno fiumi d´acqua viva.

Giovanni 15:5    Io sono   la   vite, voi siete i tralci; chi dimora in me e io in lui, porterà molto frutto, poiché senza di me non potete fare nulla.

Ebrei 11:3 Per fede intendiamo che l´universo è stato fatto per mezzo della Parola di Dio, sì che le cose che si vedono non vennero all´esistenza da cose apparenti.

Colossesi 1:16    Poiché    in    lui    sono state create tutte le cose, quelle che sono nei cieli e quelle che sono sulla terra, le cose visibile e quelle invisibile: Troni signoria, principati e podestà; tutte le cose sono state create per mezzo di lui e in vista di lui.

Anche su questo caso ho sentito diversi pareri, sia da credenti che da non credenti, ma alla fine chi ti può sostenere?  Sé la nostra speranza è in Gesù il risorto, staremo molto bene; un Gesù morto, non serve a nulla.

Per questo sono molto grato al mio Signore e Salvatore per quello che ha portato a compimento e di quello che porterà a compimento, perché le sue promesse, sono in lui il sì e l´amen.

2 Corinzi 1:20 Poiché tutte le promesse di Dio hanno in lui il sì e l´Amen, alla gloria di Dio per mezzo di lui.

Siano ringraziati tutti i fedeli dal Signor Gesù, che hanno pregato e continuano a pregare per me, affinché non cado in tentazione.

Due anni dalla mia salvezza, ho dovuto lasciare tutto quello che avevo costruito.

Non pensavo che in questo poco tempo, perdevo tutto quello che in venti anni ci siamo costruiti.

Ma la salvezza dell´anima, ha un valore incalcolabile; (senza Gesù non vi è salvezza).

Solo per mezzo della sua morte e risurrezione si ha il perdono dei peccati.

Avendo valutato questo, ho scelto di rimanere fedele al Signor Gesù.

Salmo 2:12 Sottomettetevi al Figlio, perché non si adiri e non periate per via, perché la sua ira si può accendersi in un momento.  Beati tutti coloro che si rifugino in lui.

Salmo 40:50 O Eterno nostro Dio, molte sono le meraviglie che hai fatto, e nessuno può enumerare le cose che hai ideato per noi. Sé dovessi proclamarle e raccontarle, sarebbero troppe per elencarle.

Salmo 84:1-5 Oh quanto amabile sono le tue dimore, o eterno degli eserciti! L´anima mia anela e si strugge per i cortili dell´Eterno; il mio cuore e la mia carne mandano gridi di gioia al Dio vivente. Anche il passero trova una casa e la rondine un nido, dove posare i suoi piccoli presso i tuoi altari.  O Eterno degli eserciti, mio Re e mio Dio.  Beati coloro che abitano nella tua casa e ti lodano del continuo. (Sela) beati quelli che ripongono la loro forza in te e che hanno in cuore le tue vie.

Dopo tutto quello che è successo, sono ritornato al mio paese nativo, dopo 20 anni di Germania.

Essendoci messi d´accordo che le cose si sarebbero risolte per mezzo del notaio, anche dalla banca dovevo essere liberato, affinché potessi lasciare la casa.

Quelli della banca, vennero a casa uno era parente di mia moglie, e mi consigliarono dicendo: Sergio quello che stai facendo e quello che credi, non è altro che una sette.

Gli risposi: Colui che mi ha perdonato tutti i miei peccati, e portò Israele per 40 anni nel deserto senza fargli mancare nulla, è capace di darmi un pezzo di pane anche a me, ho posto fiducia in lui (Gesù).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *